Eleo Chan

Eleo Chan ☆ Conosciamo la cosplayer!

Eleonora, in arte Eleo Chan, è una cosplayer e cosmaker di ventiquattro anni. Essendo un’ottima sarta prepara da sola i propri cosplay prestando particolare attenzione ai dettagli degli abiti. Oltre a questa sua grande passione per il cosplay Eleo Chan studia all’università di Graphic e Web Designer a Milano.

Se volete sapere di più su questa straordinaria cosplayer non potete perdervi l’intervista che ho avuto il piacere di farle. BUONA LETTURA!

 


Chi è Eleo Chan?

1 – Ciao Eleo Chan e benvenuta nella sezione #WeAreNerd. Raccontaci di come ti sei avvicinata al mondo del cosplay.

“Buongiorno a tutti i lettori e allo staff di Seiko Yuuki e grazie mille per avermi invitata a partecipare alla vostra intervista.

Mi chiamo Eleonora, ho 24 anni, sono laureata e lavoro attualmente come Graphic e Web Designer a Milano. Mi sono avvicinata al mondo del Cosplay quando frequentavo ancora i primi anni di liceo, all’età circa di 15 anni. Ho sempre avuto una forte propensione alla cultura giapponese e ho iniziato a leggere un bel po’ di manga fin dalle medie.

Un bel giorno una mia compagna di classe, nonché cara amica, mi ha chiesto di accompagnarla a Milano una domenica ad una fiera. Quel giorno mi si è letteralmente aperto un mondo.

Lei frequentava le fiere già da un pochino e quel giorno faceva cosplay per la prima volta. Mi ha spiegato in cosa consisteva ed è stato subito amore. Inoltre mi sono resa conto che era un’ottima occasione per fare amicizia e trovare persone con interessi in comune, come invece non lo era per niente nel nostro paesino.
Dopo quella sorta di Epifania, ho deciso che anche io sarei diventata una cosplayer.

Da lì, io e la mia amica abbiamo deciso quale sarebbe stato il nostro primo cosplay insieme e abbiamo optato per Renji Abarai (io) e Rukia Kuchiki (lei) di Bleach, dato che in quel periodo eravamo in fissa con quella serie. Lo abbiamo realizzato assieme (armi comprese) e abbiamo passato un’intero mese a casa sua per creare tutto nei minimi particolari. Quando è arrivato il giorno della fiera ero la ragazzina più felice della terra, nonostante le armi in cartone e i vestiti un po’ sbilenchi (per non parlare delle parrucche inesistenti).”

 

Eleo Chan

 

La scelta dei personaggi

2 – Come scegli i personaggi da portare in fiera?

“Quando scelgo un personaggio principalmente mi baso su due criteri fondamentalmente:

a. Il mio amore per il personaggio. Non faccio mai personaggi di cui non so quasi nulla (a parte quando ho fatto Bonnie di OP ma lì più che sapere che può cambiare l’età e mangiare come un pozzo senza fondo non si sa nulla di lei), anche se sono belli esteticamente. Mi piace conoscere e rispecchiarmi caratterialmente nei personaggi che scelgo (nei miei pregi ma anche tanto nei difetti).

b. Ci deve essere un minimo di somiglianza fisica. Considero il cosplay divertimento al 100% però voglio sentirmi anche a mio agio con il personaggio che porto. È un po’ come quando ti piace un abito ma non ti sta così bene come quando lo vedi sul manichino, per quanto ti piaccia sei consapevole che non lo metteresti mai.

Sicuramente il primo punto è quello a cui do più peso nella scelta però e anche molto importante è stare bene con se stessi e sentirsi a proprio agio.”

 

 

Consigli di cucito

3 – Tra le tante cose sei un’esperta per quanto riguarda la parte sartoriale dei costumi. Qualche consiglio su come iniziare?

“Beh intanto grazie mille per il complimento, non so se mi posso ancora definire una vera e propria esperta nel cucito ma ce la metto tutta per realizzare cosplay belli visivamente e curati nel dettaglio.

Per chi vuole affacciarsi sulla realizzazione sartoriale, il mio primo consiglio tecnico che mi sento di dare è quello di imparare a fare bene i cartamodelli, che sono le fondamenta della creazione di un abito.
Per quanto riguarda il cucire non scoraggiatevi alla prima cucitura storta. È tutta questione di pratica e dedizione.

Un altro consiglio che mi sento di dare è di chiedere consigli a chi sa cucire o, se non si conosce nessuno, di fare un piccolo corso base di cucito, se ovviamente se ne può avere la possibilità. Ciò nonostante credo che anche i numerosissimi tutorial che potete trovare online nei forum di cucito e bricolage possano aiutare chi è alle prime armi o chi vuole iniziare da zero.

Io ho iniziato con un corso di sartoria all’università. Avere imparato le basi mi ha aiutato molto e mi permette di camminare con le mie gambe nelle varie realizzazioni.
Però posso assicurarvi che anche se i primi non saranno perfetti in qualunque caso vi sarete divertiti un sacco a sperimentare e realizzare e ne trarrete grandissime soddisfazioni.”

Eleo Chan

 

Il cosplay è una forma d’arte

4 – Cosa significa per te essere una cosplayer?

“Essere una cosplayer per me è difficile da esprimere a parole ma ci voglio provare. Innanzitutto io lo considero come una forma d’arte a 360°, non solo come una passione. Essere cosplayer vuol dire creare, interpretare, essere per un giorno il proprio eroe/idolo, rendere reale qualcosa che altrimenti rimarrebbe nella dimensione bidimensionale. È una libera espressione della propria creatività.

Inoltre è divertimento, un mettersi alla prova personaggio dopo personaggio, è sperimentazione pura. Inoltre io credo che sia molto utile perché fa prendere una maggiore coscienza del proprio Io e aiuta ad amarsi.
Infine è anche condivisione ed esperienza: in fiera entri a contatto con molte persone e lo trovo un ambiente estremamente dinamico e pieno di fonti d’ispirazione.”

 

 

Per concludere

5 – Progetti per il futuro?

“Per quanto riguarda il futuro sono un fiume in piena.
Cerco di darmi dei limiti da rispettare attraverso i Cosplan e cercando di capire a quali fiere andrò ma alla fine finisce sempre che non li rispetto. Mi innamoro sempre di nuovi personaggi e la lista si allunga sempre più.
Purtroppo avendo poco tempo a disposizione cerco di analizzare quali comprare e quali realizzare a mano in base al valore affettivo che provo per quel personaggio, tempistiche e budget.

Da un annetto circa mi sono prefissata anche di essere più attiva sui social, inizialmente ho creato la pagina Facebook, cercando di costruirmi una piccola identità e poi da quest’anno ho cercato di crescere anche su Instagram. Vorrei continuare su questa linea e far conoscere alle persone il mio amore verso questa attività.
Mi piacerebbe inoltre gareggiare in futuro.”

Per quanto riguarda la mia vita sicuramente ora uno dei miei obbiettivi è andare a convivere e crescere nel mio lavoro.

 

 

6 – Un ultimo saluto…

“Vorrei ringraziarvi per la vostra intervista, è stato davvero un piacere rispondere alle vostre domande. Vorrei ringraziare anche chiunque leggerà questa intervista, spero che possiate condividere anche voi il mio punto di vista e di non avervi annoiato.
Non rinunciate mai alla vostra passione e crescete con essa.

Un bacio da Eleo Chan”

 

 

Ringrazio tantissimo Eleo Chan per la disponibilità! – Yle

 

 

Ecco i CONTATTI di Eleo Chan:

  • Facebook –> QUI
  • Instagram –> QUI

 

#WeAreNerd

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un tuo commento...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.