FLASH – L’uomo più veloce del mondo

Salve a tutti ragazzi dal vostro Mr.comics, oggi vi vorrei parlare di uno dei miei personaggi preferiti del fumetto supereroistico, FLASH ovvero L’uomo più veloce del mondo.

LA STORIA DI FLASH

Il personaggio di flash,creato da Gardner Fox e dal disegnatore Harry Lambert nel 1940, esordì, in piena Golden Age, come alter ego di Jay Garrick sulla testata Flash Comics, una serie antologica pubblicata dalla National Periodical Publications diventata poi DC Comics.

Mentre studiava gli effetti dell’acqua pesante, questo brillante studente di nome Jay Garrick, fa cadere una provetta contenente la sostanza, assorbendone i gas per tutta la notte. Dopo varie settimane di coma, il giovane si svegliò con il potere di raggiungere velocità irraggiungibili per un uomo normale.

Subito dopo egli diventa un asso del football americano e conquista la ragazza più bella della scuola, Joan Williams, con cui si sposerà pochi anni più tardi. Membro fondatore della Justice Society of America, quando dovette svelare la propria identità al mondo intero si ritirò a vita privata. Rientrò in azione solo dopo la comparsa degli eroi della Silver Age.

La serie, nonostante la testata ospitava anche altri personaggi che si alternavano a Flash come Hawkman, Hawkgirl, Black Canary e Johnny Thunder; venne edita per 104 numeri fra il gennaio 1940 e il febbraio 1949; successivamente al personaggio venne dedicata una propria serie, All-Flash, di cui vennero pubblicati 32 numeri tra l’estate 1941 e il dicembre 1947.

La serie si interrompe durante la crisi del mercato dei fumetti negli USA per poi tornare nel 1956 rinnovato come tutti gli altri personaggi dell’editore.

La nuova incarnazione si chiamava Bartholomew “Barry” Henry Allen,creato da Gardner Fox e Robert Kanigher (testi) e da Carmine Infantino (disegni), considerato come la rappresentazione grafica definitiva del personaggio e generalmente, il primo supereroe della Silver Age. Ha debuttato su Showcase n. 4 nell’ottobre 1956.

Barry Allen è un brillante studente di chimica, noto a tutti sia per la sua bravura in questo campo che per il suo essere perennemente in ritardo, specie se assorto in qualche esperimento scientifico o nella lettura del suo fumetto preferito, Flash.

La sua voglia di seguire le orme di Flash lo spinse ad arruolarsi nella scientifica della polizia combattendo il crimine a modo suo. Un giorno incontra Iris West, donna insaziabilmente curiosa e dal grande carisma, che si innamora di lui.

I due si fidanzano, ma un giorno qualcosa di inaspettato accadde: mentre era in laboratorio, Allen viene investito da dei prodotti chimici caduti da uno scaffale per colpa di un fulmine. Stordito ed incredulo a causa dello strano incidente, uscì per tornare a casa.

D’improvviso scoprì di correre più veloce del taxi che cercava di raggiungere. Subito dopo si accorse che la reazione combinata del fulmine e dei prodotti gli aveva assegnato una velocità sovrumana.

Mentre si apprestava a dirlo alla sua futura moglie, si rese conto di quanto potesse essere pericoloso per lei e quindi tacque. Il fatto di possedere l’ipervelocità ne cambiò drasticamente la vita.

Iniziò infatti a mettere il proprio potere al servizio dell’umanità combattendo il crimine, sviluppando particolari tecniche, come quella di correre così veloce da poter camminare in verticale sui muri, o di passare attraverso gli oggetti vibrando a particolari frequenze.

Subito assunse l’identità di Flash in onore del suo eroe d’infanzia, ma cambiò drasticamente il costume (gli autori che crearono Barry Allen modernizzarono infatti il concetto di “Velocista Scarlatto” conferendogli un aspetto più vistoso).

In una storia datata 1961 intitolata “I FLASH DEI DUE MONDI”( che fu la prima a introdurci il multiverso DC), Barry scoprì che il suo eroe d’infanzia, Jay Garrick, non era un personaggio di fantasia, ma una persona reale, che viveva in una dimensione parallela alla nostra.

Questa situazione illogica e paradossale verrà poi spiegata dal fatto che la Terra su cui vive il Flash della Golden Age, detta Terra 2, è in un altro universo parallelo rispetto a quello di Barry e degli altri eroi della Silver Age; infatti lo stesso Barry Allen scopre, durante il suo incontro con Garrick che lo scrittore delle storie del primo Flash nel sonno si connetteva telepaticamente a Terra due.

Barry affiancherà e sostituirà in parte Jay Garrick, suo predecessore, eguagliandolo in velocità e superandolo in forza. A differenza di Garrick, la cui velocità gli conferisce l’invisibilità, l’incredibile rapidità di Allen gli permette di passare attraverso gli oggetti.

Eccellendo in materie come chimica e fisica, il giovane Barry Allen riesce a creare un gas che riusciva a restringere o a espandere la stoffa, in modo da poter portare sempre con sé il costume, compresso dentro un anello.

Divenne socio fondatore della Justice League of America dove strinse amicizia soprattutto con Hal Jordan, il Lanterna Verde della Silver Age; tra i due nacque subito una particolare intesa, Barry Allen e Hal Jordan furono infatti i primi a rivelare la propria identità ad un proprio compagno di squadra.

Come molti supereroi dell’epoca, anche Allen aveva un “sidekick”: Kid Flash, che altri non era che suo nipote acquisito, Wally West, su cui aveva visto ripetere lo stesso incidente che anni prima gli diede i suoi poteri.

Wally affiancò Barry per molti anni, fino a quando non andò per la sua strada assieme ai Teen Titans. SuccessivamenteAnche i supercriminali cominciarono ad apparire: Barry combatté contro nemici come Capitan Cold, Heat Wave, Abra Kadabra, Trickster, Gorilla Grodd e Capitan Boomerang.

Ma il suo letale nemico è il Professor Eobard Thawne, nato nel XXX secolo e ossessionato dalla vita di Barry Allen, voleva essere il Flash della sua epoca; fu per questo motivo che riesce a recuperare il costume di Flash barry allen ancora impregnato di resuidi della speedforce Assumendo il nome di battaglia di Professor Zoom e la supervelocità.

Quest’ultimo tornò indietro nel tempo causando il caos nella vita di Barry, finché un giorno tornò dalla sua epoca e uccise sua moglie Iris, alla quale nel frattempo Barry aveva rivelato di essere Flash. Il professor Zoom, detto anche l'”Anti-Flash” era forte e veloce come Barry ma più spregiudicato e sprezzante del pericolo.

Però un fattore giocava a suo vantaggio: con la sua conoscenza del futuro sapeva cosa sarebbe successo. Dopo aver ucciso sua moglie, Barry lo inseguì attraverso il tempo finché un tunnel temporale non gli portò via la vendetta. Sebbene non riuscisse a dimenticare Iris, Allen, dopo alcuni anni, incontra Fiona Webb, con cui intreccia una nuova relazione.

Alla vigilia delle nozze, il professor Zoom riappare e tenta di uccidere la futura signora Allen. Per fermarlo, Barry è costretto a ucciderlo, e per questo viene processato.

Quando è costretto a rivelare la propria identità in pubblico, si sottopone a una plastica facciale così da risultare irriconoscibile. Kadabra, tornato dalla sua dimensione, ipnotizza la giuria per condannare Barry.

Ma una rediviva Iris West lo aiuta affinché venga assolto. Iris era riuscita a sopravvivere perché una frazione di secondo prima della sua morte, i suoi genitori, provenienti dal futuro, avevano ingabbiato la sua energia vitale in un suo perfetto clone così da farla “rivivere”.

La loro vita ricomincia normalmente, ma nel XXX secolo.Negli anni ottanta, durante la saga della Crisi sulle Terre infinite, Barry Allen muore e il costume passa a Wally West, terza incarnazione del personaggio.

Wally West nasce come Kid Flash, la “spalla” adolescente di Flash. È uno dei membri fondatori dei Teen Titans di cui fa parte sino alla morte di Barry Allen avvenuta in Crisi sulle Terre infinite. Da quel momento il giovane Wally raccoglie l’eredità dello zio Barry e diviene il nuovo “velocista scarlatto”.

Nel secondo numero del crossover Crisi Finale, Barry Allen ritorna dal mondo dei morti per cercare di prevenire la morte di Orion, al fianco del nipote Wally West.

Si riunisce all’amata moglie, Iris West, e riesce a baciarla liberandola dall’Equazione Anti-Vita. Insieme, i due Flash (Barry Allen e Wally West) tentano di fermare Darkseid prima che la sua presenza sulla Terra distrugga la realtà. Sconfitto Darkseid, Barry Allen torna dunque alla sua vita di sempre, riprendendo il suo vecchio lavoro alla scientifica della polizia di Central City.

La sua assenza in tutti questi anni è stata spiegata dicendo che Barry è stato sotto il programma protezione testimoni.

Sembra che il motivo per il quale Allen è tornato dall’aldilà sia in realtà il suo vecchio nemico, il Professor Zoom, che ha attinto alla Forza della velocità per resuscitarlo allo scopo di trasformarlo nel nuovo Flash Nero.

Zoom ha rivelato a Barry che fu lui a uccidere sua madre quando Barry era bambino: Thawne tornò indietro nel tempo per vendicarsi di Allen ancor prima che questi divenisse Flash.

Grazie agli sforzi congiunti di Wally, di Jay Garrick, del redivivo Max Mercury e del nipote Bart, Barry riesce a sconfiggere Zoom e ad imprigionarlo.

Col ritorno alla vita di Flash/Barry Allen, i suoi vecchi nemici (Capitan Cold, Mirror Master, Trickster e il Mago del Tempo) stanno organizzandosi per attuare un antico piano ordito da Sam Scudder nel caso il Velocista Scarlatto tornasse in vita.

I POTERI DEI VARI FLASH

Le capacità dei vari Flash derivano dalla loro connessione alla Forza della velocità (il colore delle saette che emanano mentre corrono determina la potenza di questa connessione: rosso=scarso, giallo=mediano e blu=forte) una fonte di energia extra-dimensionale infinita.

Questa connessione concede ai Flash la capacità di controllare l’energia cinetica e muoversi a velocità che superano quella della luce.Flash è in grado di muoversi a velocità supersonica e alla velocità che supera sette volte quella della luce.

Quando Flash è in movimento risulta invisibile perfino ad esseri super-veloci come Superman. Oltre alla velocità di movimento Flash ha anche un’incredibile velocità di pensiero e riflessi di combattimento elevatissimi. È riuscito a fare un intero combattimento in un picosecondo e percepisce il mondo come se fosse fermo.

La sua velocità gli consente di camminare sull’acqua, sui soffitti o addirittura per aria. La sua abilità gli consente inoltre di velocizzare i processi di guarigione del proprio corpo, i suoi riflessi, ed anche i suoi processi mentali; cosa che lo porta però ad annoiarsi facilmente, dal momento che le azioni altrui appaiono ai suoi occhi estremamente lente.

Muovendosi a velocità incredibile, Flash è in grado di sferrare pugni dal potere devastante che gli hanno consentito di sconfiggere con un solo colpo Zoom (considerato di pari livello a Superman).

Inoltre per le leggi della fisica, un colpo di Flash sferrato ad una velocità pari o addirittura superiore alla luce causa un danno infinito con una possibile apertura di un buco nero o di un varco spazio-temporale, in quanto a tale velocità il corpo di Flash acquista massa infinita.

Facendo vibrare le molecole del proprio corpo a super-velocità, i Flash possono attraversare gli oggetti solidi o farsi attraversare, senza conseguenze, da corpi contundenti o proiettili. Tra l’altro Flash può anche utilizzare l’energia vibrazionale facendo vibrare gli atomi di un corpo vivente o semplicemente della materia inanimata, o qualunque altra cosa composta da atomi in modo tale da poterli disintegrare.

Inoltre, grazie a speciali apparecchiature, sono in grado di viaggiare nel tempo o di accedere in altre dimensioni (come si vede ad esempio in Vendicatori/JLA).

Tuttavia, come mostrato in diverse occasioni, ma soprattutto nel film d’animazione: Justice League: The Flashpoint Paradox i vari Flash possono accedere a momenti del tempo passati e futuri, ovvero effettuare un viaggio nel tempo o in altre dimensioni attraverso la loro incredibile velocità, pari a diverse volte quella della luce e a causa anche della Speed-Force, pur non usando specifiche apparecchiature o strumenti ad elevata tecnologia.

Oltre a questo, a seconda del collegamento di Flash con la forza della velocità, i Flash possono controllare l’energia cinetica a livello molecolare, prestando o rubando la velocità di un corpo, facendo esplodere oggetti scuotendo le loro molecole, o addirittura controllare le proprie molecole per volare.

Inoltre, Wally West può creare costrutti di forza della velocità. I vari Flash non hanno di fatto punti deboli, tuttavia, nella saga Torre di Babele della Justice League, Batman creò dei proiettili vibranti in grado di paralizzarne il corpo, facendolo correre in un punto fermo, ad una velocità superiore a quella del suono.

Quel tipo di dispositivo utilizzava il potere della Forza della velocità come arma contro il soggetto stesso. Se Flash non fosse fermato, questi morirebbe per l’estremo sforzo.

L’abilità di Flash di pensare velocemente gli permette di essere immune alla telepatia, i suoi pensieri sono processati ad una velocità troppo elevata perché questi vengano letti o influenzati da telepatici come Martian Manhunter o Gorilla Grodd. Flash e gli altri “super-velocisti” hanno anche l’abilità di parlare tra loro in modo molto accelerato.

Questo è spesso usato per parlare davanti a persone “non-veloci” (ad esempio, quando Flash discute con Superman sulla possibilità di lavorare sia nei Giovani Titani sia nella JLA in The Titans n. 2).

La Speed-talking viene anche usato talvolta come effetto comico quando Flash diventa così agitato che inizia a parlare sempre più velocemente fino a che le sue parole diventano incomprensibili.

Ha anche la capacità di modificare le vibrazioni delle sue corde vocali, potendo quindi cambiare la sua voce.

Alcuni Flash hanno anche l’abilità di creare degli speed avatars (una sorta di duplicati), questi vengono mandati in altre linee temporali per completare delle missioni particolari (Barry Allen dimostra di avere questa capacità nella serie televisiva The Flash).

Alla Prossima!!!

Lascia un tuo commento...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.