Giovanni Cabiola

Giovanni Cabiola Cosplay&Art /// [Intervista]

Oggi sono felice di presentarvi Giovanni Cabiola, giovane cosplayer di Milano i cui lavori sono già di alto livello.

Scoprite la speciale intervista all’artista e tutti i dettagli in merito.

 

1. Ciao Giovanni Cabiola e benvenuto nella sezione #WeAreNerd. Raccontaci qualcosa di te…

“Ciao, piacere sono Giovanni ho quasi 22 anni, anche se sono 4 anni che dico di averne 18, e vengo da un paesino chiamato Cerro Maggiore in provincia di Milano.
Nella vita di tutti i giorni sono un operaio nell’azienda di famiglia e un maestro di Judo.
Oltre al cosplay ho altre passioni tra cui quella per il mondo dello spettacolo, mi diverto a cantare, fare Musical e qualche anno fa feci qualche lavoretto come “modello”.”

 

 

2. Come e quando nacque la tua passione per il cosplay?

Giovanni Cabiola“La mia passione per il cosplay nacque per puro caso; nel 2011 mia sorella e il suo ragazzo mi proposero di andare ad una fiera insieme a loro, in quell’occasione realizzai il mio primo (ORRIBILE) cosplay: Kensei Muguruma dal manga Bleach.
Mi ricordo ancora che rimasi affascinato dalla nuova esperienza appena fatta tant’è che decisi subito che avrei messo via qualche soldo per andare per la prima volta al Lucca Comics and Games!

Purtroppo dopo Lucca abbandonai i cosplay e le fiere per quasi 5 anni, gli impegni sportivi e la mancanza di fondi (il rapporto tra cosplayer e portafoglio non è bello) mi impedirono di continuare con questa passione fino all’anno scorso, quando, ripresi al 100% con questa passione.”

 

 

3. A tuo avviso, cosa significa ‘essere un cosplayer’?

“Questa è davvero la domanda più bella e difficile di tutte, cercherò di risponderti senza pensarci troppo: essere un cosplayer per me significa tante cose, significa Amicizia, Felicità e Voglia di fare.

Da quando ho ripreso seriamente a fare cosplay e a girare per molte fiere ho iniziato a conoscere persone nuove, persone che condividono la mia stessa passione, persone che non ti giudicano per quello che fai, persone che si sono rivelate anche degli ottimi amici.

Sai la vita di tutti i giorni è quasi sempre una rottura, il lavoro, lo studio e tutto il resto che gli va dietro, poi però arriva il weekend della fiera e ti senti subito più leggero!
Questo è l’effetto che fa il cosplay e l’essere un cosplayer!”

Giovanni Cabiola

 

4. Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

“Ho alcuni progetti in cantiere, tra cui la realizzazione di un set fotografico a tema Game of Thrones con il mio Khal Drogo a cavallo e poi ho già iniziato a lavorare sui cosplay principali che porterò nel 2018.

Se tutto andrà bene (si dipende sempre e comunque dai soldi, l’avevo già detto che tra cosplayer e portafoglio non scorre buon sangue giusto?) nel 2018 mi vedrete nei panni di Geralt Di Rivia da The Witcher, Aquaman nella recente versione di Jason Momoa per la Justice League e Captain America da Infinity War. ”

 

 

5. Un ultimo saluto…

“Vi ringrazio di cuore per aver pensato a me per questa intervista, spero che abbiate trovato interessante quello di cui abbiamo parlato e, se mi è permesso, vorrei dire un’ultima cosa che chi ha orecchie per intendere intenda: A volte, invece che insultare o prendere in giro altri cosplayer, magari agli inizi, basterebbe dare un consiglio costruttivo, un incoraggiamento o se proprio quello che vediamo ci dà fastidio sorvolare completamente senza sentirci superiori a tal punto da mancare di rispetto al lavoro di qualcun altro, è meno difficile di quanto sembra!

Detto questo grazie ancora e se volete scoprire come andranno i miei progetti futuri mi trovate su Facebook alla mia pagina Giovanni Cabiola Cosplay & Art e su Instagram come giovannicabiola.cosplayer! A presto!”

 

 

Buona fortuna per il tuo futuro. Non abbandonare mai questa passione. Complimenti Giovanni – La Redazione

 

 

CONTATTI di Giovanni Cabiola

  • Profilo Facebook –> QUI
  • Profilo Instagram –> QUI

Giovanni Cabiola

Lascia un tuo commento...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.