lillo briguglio

LILLO BRIGUGLIO: una giovane promessa! /// [Intervista]

16 anni ed un grande talento nascosto, stiamo parlando di Lillo Briguglio, un giovane artista dalle doti eccezionali.

Autodidatta, conta già numerosi iscritti sul suo canale youtube, noto principalmente per i suoi “speed drawing” di alta qualità. (Clicca QUI per scoprirne qualcuno)

Classe 2001, Lillo Briguglio ha dimostrato grandi doti artistiche sin dall’infanzia, ma solo a partire Lillo Brigugliodal 2015 ha avuto inizio il suo attuale percorso professionale.
Vanta diverse collaborazioni con moltissimi privati ed attualmente è illustratore ufficiale presso “il Bosone“, noto giornale online.

La sua strada è ancora tutta in salita ma il suo talento lo porterà in alto!

 

Scopriamo subito l’intervista che ho avuto il piacere di fare all’artista, Lillo Briguglio.

 


 

1) Ciao Lillo e benvenuto nella sezione #WeAreNerd. Raccontaci qualcosa di te e della tua passione…

“Sono stato sempre un ragazzo molto chiuso, che aveva difficoltà ad approcciarsi con le altre persone, e devo dire che la cosa più importante che è riuscita a salvarmi da questo problema è stato appunto il disegno.
Disegnare per me significava riuscire a dire e a dimostrare quello che la timidezza opprimeva.
Ho da subito amato l’idea di poter rappresentare qualsiasi cosa, soltanto con una matita, e colorarla come piaceva a me, rendendola unica…è qualcosa di speciale!
Per questo considero fondamentale il disegno nella mia vita”

 

 

2)  Nonostante la tua giovane età (16 anni), sei riuscito a farti spazio nel mondo del disegno, in modo totalmente autonomo!
Che consiglio daresti a tutti coloro che vorrebbero intraprendere la tua stessa strada? Quale sarebbe il giusto percorso da seguire secondo te?

“Innanzitutto per prima cosa, armatevi di buona volontà e tanto ma tantissimo impegno.Lillo Briguglio
Disegno da quando avevo circa 3 anni, e questa passione fortunatamente non l’ho persa, anzi l’ho sviluppata nel corso degli anni, tanto da padroneggiarla in molti dei suoi aspetti )anche se anche per me la strada è ancora lunga!).

Un consiglio che posso dare agli aspiranti “disegnatori” è quello di pensare, essere creativi ed essere voi stessi.
Spesso non è facile rappresentare le mie emozioni o per lo meno ciò che vorrei realmente che si concretizzasse, anche perchè in molti dei miei disegni ho usato vari riferimenti presi dal web.
Quello che posso consigliarvi è copiare e ricopiare sempre più foto per gli aspiranti ritrattisti, manga e fumetti per gli aspiranti fumettisti, ma soprattutto di non arrendersi già alle prime difficoltà, perché il disegno è un qualcosa che va sbagliato e capito, con allenamento e tanta costanza.
Ricordo infatti che l’anno scorso arrivavo a consumare circa 10 fogli al giorno disegnando quasi sempre le stesse foto!

Avendo iniziato da autodidatta non saprei che tipo di percorso consigliare.
Ricordo ancora che all’asilo fu appunto il maestro di religione a spiegarmi per la prima volta come sfumare più colori assieme creando un effetto dinamico, perchè vedeva in me del potenziale, un qualcosa in più rispetto agli altri, dovuto al fatto che ero (e sono) molto timido e disegnare era l’unico mezzo che avevo e che mi tranquillizzava per comunicare agli altri le mie emozioni.

È impossibile che sia arrivato a questo livello senza aver osservato le tecniche dei “migliori” in giro per internet.
Ricordo che ogni giorno andavo sempre su Youtube dove vedevo questi “Speed Drawing”, che mi hanno da sempre appassionato, dai quali poi riuscivo ad estrapolarne la tecnica e renderla mia.

Infine posso dire che per migliorare le proprie abilità nel disegno bisogna ricercare tanto, osservare ogni minima cosa, e soprattutto sbatterci la testa!”

 

 

3. Preferisci disegnare con la tavoletta grafica oppure alla “vecchia maniera”? 

Lillo Briguglio“Ultimamente grazie alla possibilità di poter rappresentare un disegno e trasportarlo da carta a computer, sono riuscito anche a sviluppare questa passione per il digitale!
C’è da dire però che avevo dei pregiudizi un po’ negativi sui disegni in digitale, perchè avendo partecipato a moltissimi concorsi e non avendone vinto neanche uno (pur sapendo di aver messo me stesso in ognuno dei lavori presentati), notavo che gli altri partecipanti, proponendo disegni in digitale, avevano sempre la meglio su i miei disegni in cui vi era un’enorme stesura di colore, imparagonabile alla selezione automatica del colore di Photoshop.

Ma smanettando un po’ su programmi del genere con una tavoletta e soprattutto, dopo molti giorni voluti per abituarmi al nuovo “strumento”, sono riuscito a realizzare disegni che ancora tutt’oggi ritengo addirittura migliori di molti fatti tradizionalmente, perchè in digitale avendo molti strumenti che ti permettono di correggere qualcosa con un click ti sprona a non usare riferimenti e a basarti solo sulle tue potenzialità!

C’è da dire che però non rinnego il disegno tradizionale, perchè il lavoro dietro, l’odore della tempera e gli occhi lacrimanti sono insostituibili.”

 

 

4. Il tuo più grande sogno nel cassetto?

“Sono da sempre stato in eterno conflitto su quale fosse il mio vero sogno da realizzare tra il diventare fumettista o animatore 3D.
C’è da dire che già “svolgo” lavori come questi, quindi ho una vaga idea di ciò che mi aspetta.

Soltanto che ho cambiato totalmente rotta quest’anno.
Infatti ricordo che l’anno scorso le mie idee erano incentrate soltanto sull’animazione in digitale, ovvero in 3D, perchè nonostante sia il doppio più complicato dell’animazione in 2D, la realizzazione e il rendering sono qualcosa di fantastico.
Ma ultimamente potendo usufruire di una tavoletta grafica, seppur difficile sto sperimentando questo tipo di animazione.”

 

 

5. Un ultimo saluto…

“Infine ringrazio tantissimo Priscilla (Seiko Yuuki), che non solo è stata una delle poche a finanziare la mia arte ed il mio lavoro, aprendo un mondo totalmente diverso dal quale ero abituato, ma mi ha regalato anche dei valori molto importanti, e delle emozioni che porterò con me per sempre.
Inoltre le sono riconoscente perchè mi ha permesso di realizzare questa intervista, che per me è molto importante!”

 

 

Facciamo un grosso “in bocca al lupo” a Lillo Briguglio per la sua carriera.
Continua così e non mollare mai – La Redazione

 

 

CONTATTI di Lillo Briguglio

  • Profilo Instagram –> QUI
  • Canale Youtube –> QUI
  • Email commerciale –> darkaharveey@gmail.com

 

Ed è proprio con uno dei suoi “speed drawing” che voglio concludere questo spazio dedicato a Lillo Briguglio.
BUONA VISIONE

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Lascia un tuo commento...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.