Pinca in Cosplay

Pinca in Cosplay ☆ /// [Intervista]

Ida, in arte Pinca in Cosplay, è una cosplayer sin dal 2010 ed oggi ha deciso di rispondere ad alcune delle nostre domande.

 


 

1. Ciao Pinca e benvenuta nella sezione #WeAreNerd. Raccontaci qualcosa di te…

Ciao, sono Pinca. Non è il top dei nomi, infatti sono solo Ida.
Faccio cosplay dal 2010 e ho iniziato dal Napoli Comicon e infatti lì non manco mai!

Al mondo degli anime e dei manga mi sono avvicinata, un po’ come tutti i bambini degli anni ’90, grazie ai cartoni in tv. Infatti i primi cosplay sono legati alle serie come Dragonball, Sailor Moon, Beyblade, anche se negli ultimi anni mi sono allontanata dal mondo dell’animazione giapponese e mi sono concentrata su quella marchio Disney, un po’ per lavoro e un po’ per passione.

 

 

2. Quali sensazioni/emozioni ti suscita vestire i panni dei tuoi personaggi preferiti?

Di solito sensazioni abbastanza forti, dipende dal tipo di personaggio e dal tipo di legame che ho con questo. Di solito alla prova generale provo soddisfazione (se sono riuscita a raggiungere gli obbiettivi che mi ero prefissa) e la felicità di vedere nel mio riflesso il personaggio che ho tanto amato.

A primo impatto è sempre questo, un misto di incredulità, soddisfazione e gioia, come quando ho fatto (per passarmi il tempo) Harry Potter, sinceramente mi sarei voluta abbracciare da sola perchè io Amo Harry Potter da una vita e non mi aspettavo di rendere nei suoi panni!
Stessa cosa con Kai di Beyblade, amo questo personaggio e volevo rendergli onore, per questo ho aspettato di avere abbastanza esperienza per farlo per lo meno riuscendo a rispettare alcuni canoni che per me sono essenziali.

Poi ci sono altri personaggi che sono riuscita ad apprezzare e a comprendere solo indossando i loro panni, come Biancaneve e Cenerentola che mi hanno dato la possibilità di far uscire la principessa che c’è in me, così come la gentilezza e l’amore (che durano solo il tempo che indosso il costume xD).
Insomma tutti i personaggi lasciano qualcosa, ti fanno sentire un eroe, una principessa, una potente e perfida strega.

Pinca in Cosplay

 

3. Cosa significa per te “essere un cosplayer”?

Per me significa poter scoprire parti della mia personalità, potere esplorare altri ruoli e nuove emozioni e sensazioni. La vita di tutti i giorni non ci da la possibilità di scavare a fondo, o se lo fa non abbiamo la possibilità di entrare e uscire quando voglia dalle situazioni. Mentre il cosplay, trattandosi di interpretare ruoli, da la possibilità di recitare e di poter evadere da “Ida”.

Certo, a volte ad alcuni eventi è stato difficile rimanere nel personaggio a causa di fattori esterni, ma per la maggior parte mi diverto ad interagire con persone, amici e sconosciuti, come se fossi davvero il personaggio che interpreto. Chi mi conosce di solito lo apprezza ma devo ammettere che spesso questa cosa confonde chi non mi conosce e non capisce che quello che vede è solo una piccolissima parte di me che porto in primo piano.

 

 

4. Sappiamo che ti esibisci in performance live… Come ti prepari ad affrontare questi momenti?

Di solito non mi preparo molto, nel senso che non provo spesso le esibizioni. Sì, studio per bene i brani se si tratta di cantare, mi piace e provo spesso cercando di raggiungere un livello decente, ma per il resto mi do all’improvvisazione o faccio tutto un programma che poi metto in atto direttamente sul palco, e si vede. Del genere “buona la prima!”

Più che altro cerco di non focalizzarmi troppo sull’esibizione e di distrarmi, di non stare troppo sotto al palco ad aspettare il mio turno, di non puntare a nient’altro che ad esibirmi per intrattenere, a dimenticare che è una gara dove c’è competizione, altrimenti mi agito e vado nel pallone, come è spesso successo dando vita a performance imbarazzanti.


5. Quali sono i tuoi progetti per il futuro ed il tuo più grande sogno nel cassetto?

Progetti in ambito cosplay non ne ho molti, cambiano di continuo. Per esempio avevamo il progetto di portare un gruppo di beyblade e lo stiamo realizzando intanto per il Romics di aprile.

Come sogno nel cassetto… per il cosplay non ho grandi sogni da realizzare, mi piacerebbe passare dal cosplay a qualcosa di più, salire su un palco vero, recitare a livelli professionali, studiare, interpretare nuovi ruoli, ruoli veri.

 

 

6. Un ultimo saluto…

Forse sono stata pesaaaante xD, chiedo scusa! Grazie Seiko per l’opportunità, è stato un piacere. Un bacio a tutti e ci vediamo ai prossimi eventi! :*

 

 

Complimenti Pinca ed ‘in bocca al lupo’ per il futuro – La Redazione

 

 

CONTATTI di Pinca

  • Pagina Facebook –> QUI
  • DeviantArt –> QUI

 

GALLERIA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Concludiamo questo speciale spazio dedicato a Pinca in Cosplay con una delle sue esibizioni live. BUONA VISIONE

#WeAreNerd

Lascia un tuo commento...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.