Calendario Galattico

Star Wars – Il Calendario Galattico [Documentario]

Oggi con lo scopo di fornire la conoscenza necessaria per approcciarsi meglio a questa saga, vi parlerò del calendario galattico, ovvero la datazione prevalentemente utilizzata quando parliamo di questa bellissima saga.

 

Il Calendario Galattico

Il calendario galattico, conosciuto come il calendario standard galattico, è il principale sistema di datazione utilizzato da scrittori, autori e fan. All’interno dei principali format, esso non viene mai citato poiché utile a noi spettatori per classificare cronologicamente gli eventi, tuttavia nelle pellicole i personaggi non si riferiscono mai ad alcuna datazione.

Esso ha quale anno 0, la distruzione della prima morte nera quindi la battaglia di Yavin o il 4° episodio (una nuova speranza). Tutto quanto precede tale evento, quindi i prequel e le serie animate si denotano con l’abbreviazione BBY ovvero Before the Battle of Yavin tradotto prima della battaglia di Yavin.

Di conseguenza, gli eventi sucessivi alla distruzione della prima morte nera, vengono al contrario definiti ABY ovvero After the Battle of Yavin (dopo la battaglia di yavin). Per semplificazione possiamo pensare all’episodio IV, una nuova speranza, quale anno 0 pertanto quanto lo precede ad esempio l’episodio III, la vendetta dei sith, sarà ambientato nel 19 BBY mentre quanto segue, ad esempio l’episodio V, L’impero colpisce ancora, sarà ambientato nel 3 ABY.

Non è molto difficile, basta pensare al nostro calendario, soltanto che l’anno 0 non corrisponde alla nascita di cristo ma bensì alla distruzione della prima morte nera, e gli acronimi non saranno avanti e dopo cristo ma prima e dopo la battaglia di Yavin.

Ritengo che questo debba essere spiegato con chiarezza poichè è da qui che nascono i diverbi, le incompresioni e le banalità che a volte si leggono sui social network. Mi viene da pensare a Rey e di come è riuscita a dimostrare delle abilità dormienti, tanto da contrastare Kylo Ren.

Alcune persone mettono a confronto di ciò anche Luke che avendo avuto un addestramento di poca durata sul millennium falcon e successivamente su dagobah, anche se quest’ultimo ha dato più frutti, era riuscito a tener testa a Darth Vader.

In questo confronto vi è solo un particolare che viene ignorato ovvero Luke a differenza di Rey, nel 4° episodio non usa la spada laser in combattimento, non avrebbe senso, perchè non la sa usare a dovere, e già sull’addestramento sul Millenium Falcon arrancava, figuriamoci affrontare Vader.

Nella quinta pellicola, vediamo Luke addestrarsi con Yoda su Dagobah per poi andarsene via bruscamente e tenere testa all’oscuro sith.

In molti sostengono che allo stesso modo di Rey, nemmeno Luke fosse più di tanto addestrato, al contrario, da quando luke prova la spada laser a quando atterra su Dagobah passano 3 anni, 3 anni in cui non solo si è addestrato, non solo ha combattuto l’impero ma ha anche portato avanti una personale crescita, ha attraversato più volte la galassia da solo, trovandosi ad affrontare cacciatori di taglie e i nemici della ribellione.

E’ molto importante che vi rendiate conto della datazione per questo motivo vi ho voluto portare questo argomento e non solo anche per far si che vi rendiate conto della crescita di ogni personaggio all’infuori del maxischermo.

Luke quindi ha sudato per poi tener testa a Vader, al contrario di Rey che possiede abilità innate o dormienti, abilità che ha usato per affrontare Ren. Quindi come dicevo è molto importante la datazione e che ciò vi rimanga in mente anche perchè questo calendario è stato canonizzato dalla Disney. Tanto per vostra informazione l’episodio VII si svolge nel 34 BBY esattamente 30 anni dopo il ritorno dello Jedi.

 

CHE LA FORZA SIA CON VOI!!

 


Lascia un tuo commento...

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.